REGOLAMENTO INTERNO

Premesso che l’arrampicata sportiva è uno sport potenzialmente pericoloso, è fatto obbligo a tutti i frequentatori di rispettare scrupolosamente le norme di seguito riportate.

La pratica dell’arrampicata sportiva presso le strutture della palestra è consentita previa presa visione ed accettazione firmata del presente regolamento.

 

  1. ACCESSO ALLA STRUTTURA
  • Il Pareti Sport Center ha dei precisi orari di apertura e chiusura; è fatto divieto di prolungare la permanenza oltre gli orari indicati dagli appositi volantini.
  • All’ingresso del centro si trova una reception dove è possibile parlare con gli istruttori, da qui in poi denominati staff.
  • L’accesso alla struttura d’arrampicata è riservata ai soli tesserati FASI e/o LIBERTAS in regola con il rinnovo annuale della quota associativa.
  • Possono accedere alla zona arrampicata accompagnatori non tesserati solo previa autorizzazione da parte dello staff
  • Possono accedere alla zona arrampicata, pur non essendo tesserati, individui intenzionati a provare / intraprendere l’attività dell’alpinismo – arrampicata, purchè accompagnati e sorvegliati dallo staff, che li guidi in una “prima prova” dell’esperienza
  • E’ fatto divieto assoluto ai soci di accompagnare in sala persone non tesserate e/o principianti senza informarne lo staff e senza compilare l’apposito modulo cosiddetto di “affidamento”.
  • Lo staff non fornisce il materiale tecnico individuale se non concordato preventivamente.
  • E’ vietato l’uso di magnesite in polvere. e’ previsto il solo uso di palline “chalk ball”. e’ fatto comunque obbligo a tutti gli utilizzatori di limitare al minimo indispensabile l’utilizzo di magnesite, in modo tale da ridurre al massimo la quantità di polvere e aumentare l’igiene dell’ambiente.
  • Il posizionamento delle prese, la tracciatura delle vie ed il posizionamento dei connettori di sicurezza è riservato allo staff; le prese inoltre non possono essere spostate o girate dai frequentatori.
  • I minorenni, per la frequentazione della sala di arrampicata con la corda, devono obbligatoriamente essere accompagnati ed assistiti da un adulto firmatario dell’accettazione del presente regolamento.
  • L’adulto accompagnatore avrà la completa responsabilità del minore e di lui dovrà controllare ogni azione affinché venga rispettato il presente regolamento e affinché non incorra in possibili incidenti.
  • E’ ammessa la frequentazione della zona bouldering ai minori non accompagnati che abbiano compiuto il quattordicesimo anno di età. I minori che non hanno compiuto il quattordicesimo anno di età, per la frequentazione della sala boulder, devono obbligatoriamente essere accompagnati ed assistiti da un adulto firmatario dell’accettazione del presente regolamento.

 

  1. NORME DI COMPORTAMENTO IN SALA

    

 A:  BOULDERING

  • L’attività di bouldering è consentita esclusivamente nelle zone della sala dove sono presenti i materassi fissi  di colore giallo
  • Nelle zone di cui al punto 1 è fatto divieto di arrampicare slegati oltre una altezza eccedente i metri 4 (raggiunta con le mani)
  • E’ assolutamente vietato fare bouldering nelle altre zone
  • E’ vietato stazionare sui materassi quando altri arrampicatori sono impegnati in scalata nell’area circostante
  • E’ vietato arrampicare nella zona boulder indossando l’imbracatura, rinvii, il sacchetto porta magnesite o tenendo in tasca chiavi degli armadietti o altri oggetti potenzialmente pericolosi
  • E’ vietato scalare con anelli, catenine o braccialetti indossati

B:    ARRAMPICATA DA PRIMI

  • Possono arrampicare da primi di cordata solo tesserati di comprovata esperienza, previo consenso da parte dello staff
  • Il primo di cordata deve assicurarsi all’imbrago con il nodo ad otto, detto anche nodo delle guide.
  • Il compagno assicuratore deve utilizzare obbligatoriamente meccanismi di assicurazione autobloccante (Grigri, Cinch, Sum, Eddy ecc…) omologati e conformi al diametro delle corde utilizzate. Sono espressamente vietati tutti gli altri tipi di assicurazione, compreso il nodo mezzo barcaiolo.
  • Deve sempre legarsi per primo colui che sale, poi l’assicuratore; E’ obbligatorio controllare a vicenda i nodi e la correttezza delle manovre eseguite dal compagno
  • Il primo di cordata, durante la sua salita, deve obbligatoriamente rinviare tutti i punti di assicurazione predisposti, in sequenza e senza deviare dalla linea della via scelta
  • Chi arrampica con corde di sua proprietà è responsabile del controllo della qualità di fabbricazione, dello stato d’usura, della lunghezza e dell’omologazione per l’arrampicata con corda singola.
  • L’assicuratore non deve allontanarsi dalla parete più di 1metro fino a che il capocordata non ha raggiunto il 5° rinvio. Oltre l’assicuratore si può allontanare al massimo di 1,5 metri.
  • E’ vietato scalare o assicurare telefonando o ascoltando musica in cuffia.
  • E’ vietato scalare con anelli, catenine o braccialetti indossati
  • E’ vietato lasciare le proprie corde sulle vie appena percorse se nessun componente della cordata le sta scalando.

 

  • C: ARRAMPICATA DA SECONDI, DETTA ANCHE IN TOP ROPE, MOULINETTE O CON CORDA DALL’ALTO
  • Nelle vie già predisposte dallo staff con corde, grigri e moschettoni in posto è obbligatorio non invadere le linee laterali e non oltrepassare in alcun modo il punto di sosta sommitale.
  • Nelle vie già predisposte dallo staff con corde, grigri e moschettoni in posto è obbligatorio passare i moschettoni di assicurazione nell’anello di servizio dell’imbragatura (o nei due anelli che lo contengono).
  • Prima di partire, deve sempre agganciarsi alla corda  colui che sale, poi l’assicuratore.
  • E’ obbligatorio chiudere tutte le ghiere dei moschettoni e controllare a vicenda la correttezza delle manovre eseguite dal compagno.
  • Nelle vie non predisposte con materiale dello staff, è possibile arrampicare nella modalità top rope solo ed esclusivamente su vie non strapiombanti e lasciando con la corda passata al loro interno almeno due punti di assicurazione al termine della via
  • Nelle vie non predisposte con materiale dello staff anche il secondo di cordata deve legarsi con il nodo a otto detto anche nodo delle guide
  • E’ vietato scalare o assicurare telefonando o ascoltando musica in cuffia.
  • E’ vietato scalare con anelli, catenine o braccialetti indossati

 

D: ARRAMPICATA CON TOPPAS

  • E’ obbligatorio agganciare il moschettone in dotazione alla macchina “Toppas” all’anello di servizio dell’imbragatura, controllando l’avvenuto fine corsa del meccanismo a giro-scatto del moschettone.
  • E’ vietato arrampicare con il toppas su linee esterne alla verticale calata dalle guide su cui i toppas stessi scorrono orizzontalmente
  • E’ vietato continuare ad arrampicare oltre il fine corsa del toppas.
  • E’ vietato cercare di riattaccarsi in alcun modo alla parete mentre il toppas sta calando al suolo l’arrampicatore
  • E’ vietato arrampicare con velocità superiore alle possibilità del toppas di recuperare correttamente il cavo d’acciaio.
  • E’ vietato scalare telefonando o ascoltando musica in cuffia.
  • E’ vietato scalare con anelli, catenine o braccialetti indossati

 

All’interno della sala sono state disposte alcune postazioni dedicate all’illustrazione delle tecniche di progressione in cordata su vie di più tiri e di discesa in corda doppia. Tali postazioni non sono di libero accesso e fruizione, bensì ad uso regolato dallo staff e dalle guide alpine convenzionate

 

 

  1. NORME DI COMPORTAMENTO NELLA HALL E NEGLI SPOGLIATOI
  • E’ vietato camminare e stazionare nella hall e negli spogliatoi con indosso le scarpette d’arrampicata
  • E’ vietato recarsi in bagno indossando le scarpette d’arrampicata.
  • E’ vietato schiamazzare o danneggiare l’arredamento della palestra
  • Lo staff non risponde di eventuali furti o oggetti smarriti all’interno del centro sportivo, spogliatoi inclusi.
  • E’ vietata l’organizzazione di compleanni, feste senza il previo consenso dello staff.